puffi prima stagione

Solo la proibizione di poter esternare i propri sentimenti di gioia e felicità convinceranno Astro a tornare a casa che una volta raggiunta non vorrà lasciare mai più. Quando Birba insegue i Puffi, un codino appare bianco e non blu, quando Buegrasso tiene a testa in giù Gargamella il cuore del tatuaggio di Forzuto non è trafitto da una freccia. Madre Natura apparirà solo nel 1995 anche nei fumetti con la storia "Les Schtroumpfs et Dame Nature" pubblicata sulla rivista "Schtroumpfs!" Poi, dopo l'ennesimo scherzo di Burlone, Puffetta spera che possa prendere le cose seriamente e diventare grande e Burlone si trasforma in un gigante che parla di filosofia, infine dopo aver incontrato Brontolone desidera di vederlo felice e subito il Puffo inizia a raccontare barzellette e a suonare la trombetta. Proprio in quel momento Grande Puffo scivola sulla neve, Puffetta corre in suo aiuto e il papero la segue rimando colpito a morte. Entrambe le avventure faranno da spunto per il fumetto del 1994 intitolato "Il Puffo ladro di gioielli", il primo ad essere pubblicato dopo la morte di Peyo. L'inverno sta per arrivare ed è Puffetta a fare un altro tentativo sfoderando il suo fascino con Buegrasso e cercando di commuoverlo, ma anche lei non ha fortuna. L'ospite si presenta come Bacco e li invita a servirsi di ogni delizia, ma presto i Puffi si annoiano e chiedono di poter fare qualcosa. Però non ricordo chiè che li stampa. Loading... 11m, 22m 1981 94 views. Forzuto afferma di essere alto solo due mele. Intanto Gargamella trova nel laboratorio la formula per riacquistare il suo aspetto e nella foga spinge a terra Puffetta che rinsavisce. Quando Gargamella sta per bere di nuovo la sua pozione, Puffetta se ne accorge e la butta via. Grande Puffo e Inventore liberano gli altri mentre gli orchi dopo un ultimo disperato tentativo rompono il grande globo che catturava le immagini dalle sfere e decidono di ritirarsi più in profondità rinunciando ad emergere all'aria aperta. Sulla via del ritorno, il mago verrà ripagato con la stessa moneta incontrando un altro sedicente Puffo Stregone... Curiosità: In una delle prime scene Forzuto, come spesso accade, appare senza tatuaggi, e Golosone non ha il cappello da cuoco. Gargamella riesce a bere l'antidoto che lo riporta al suo aspetto originale, ma non si accorge che la gatta ride alle sue spalle quando nota che gli è rimasto il codino! Quando vengono messi in gabbia in primo piano appaiono Puffetta, Brontolone e Quattrocchi, mentre nella scena successiva Puffetta è dietro Forzuto! Questa puntata è piena di errori grafici e bloopers: nella prima inquadratura si vede incomprensibilmente un ponteggio lavavetri davanti alla casa di Gargamella, subito dopo viene aperta una persiana che scompare nella scena successiva, Birba ha più volte il taglio sull'orecchio sbagliato, la porta del castello è rettangolare ma si chiude in un alloggiamento incompatibile a forma di arco, la porta del laboratorio di Grande Puffo appare prima col batacchio e poi senza, Golosone sforna i dolci a forma di Puffetta senza il fazzoletto al collo. Interrotto dall'impazienza di Buegrasso, Grande Puffo decide di far finta di accontentarlo e, dopo aver cosparso cinque Puffi con un filtro magico che li rende resistenti al calore, li fa saltare nella pentola; poi chiede al gigante di raccogliere altra legna per il fuoco per poter fare uscire i Puffi dalla zuppa lasciando galleggiare solo i vestiti. I Puffi approfittano della confusione per riprendere il libro mentre Gargamella e Birba, inseguiti dall'orco, cadono nella fonte insieme a lui e diventano piccoli. Trama: Mentre Poeta narra le gesta dei cavalieri della Tavola Rotonda, Forzuto sogna di essere uno di loro, proprio mentre si avvicina un drago che sputa fuoco e incendia la foresta. L'indomani i Puffi si presentano nel luogo dell'appuntamento per lo scambio con un sacco pieno di diamanti, ma vengono rinchiusi in un altro sacco e lanciati nel fiume. Dopo aver constatato che è impossibile riprendere il libro senza l'aiuto della magia, i Puffi sono costretti a chiedere aiuto a Gargamella che nel frattempo si è scontrato col puffolino. Tra gli errori grafici di questo episodio, a parte i ricorrenti e consueti tagli sull'orecchio sbagliato di Birba, il fiore sul cappello di Vanitoso o una matita sproporzionata sulla testa di Inventore, nella scena dell'esplosione il pozzo appare prima senza e poi con l'arco in ferro a cui è appeso il secchio, inoltre alle spalle dei Puffi che assistono alla scena appare un altro pozzo. Trama: Grande Puffo si ferisce al piede durante i lavori alla diga e chiede ai Puffi di portargli il polline del Fior di neve per alleviare il dolore, ma Tontolone lo fa cadere nel fiume. Il branco di Zuffi inizia a divorare il villaggio e Grande Puffo non riesce ad allontanarli neanche con un filtro soporifero. Grande Puffo sarà costretto ad intervenire... Curiosità: A differenza della messa in onda originale, in Italia viene rispettata la cronologia delle storie e l'episodio viene giustamente trasmesso come pilot dell'intera serie. Trama: Per sfuggire a Birba, Brainy (Quattrocchi) e Clumsy (Tontolone) cadono nella cascata; al loro risveglio sulla battigia trovano una lampada magica da cui fuoriesce un genio che si definisce "maleducato" e che li informa di poter esprimere tre desideri entro l'alba a condizione di conoscere la parola d'ordine. Trama: Per evitare che combini altri guai, Grande Puffo manda Tontolone a raccogliere sassi, ma lui riporta invece dei diamanti trovati in una caverna, senza capirne l'importanza. Nel laboratorio di Gargamella, tra i Puffi che vanno a salvare Puffetta appare Golosone, mentre in tutte le altre scene si tratta di Tontolone. Solo Grande Puffo riesce a scappare inseguito da Birba e riesce a salvarsi solo grazie all'aiuto dell'amica alce. In una scena le scarpe di Puffetta appaiono chiuse fino alla caviglia. Lo stesso succederà nella serie animata. Golosone rimane da solo, ma il diavoletto lo incita a divertirsi con i regali accumulati. Le immagini dell'episodio sono state pubblicate sull'album di figurine Panini in cui la storia viene intitolata "Ora li puffo, ora no". Era il 12 settembre del 1981, quando la rete americana NBC ha mandato in onda l'episodio iniziale della prima stagione. Grande Puffo fa resistenza e si accorge che gli orchi non sopportano la luce. L'ultima versione, che utilizza la grafica del fumetto originale e ne riprende fedelmente la storia, risale invece al 1998 ed è stata inserita all'interno di un Cd-ROM disponibile solo nei mercati europei. ), Poeta, Burlone, Forzuto, Quattrocchi, Inventore, Brontolone, Tontolone, Puffetta, Golosone, Pigrone, Personaggi presenti nell'episodio: Grande Puffo, Quattrocchi, Brontolone, Golosone, Forzuto, Inventore, Puffetta, Vanitoso, Tontolone, Pigrone, Gargamella, Birba, Buegrasso, Stonato, Burlone, Personaggi presenti nell'episodio: Tontolone, Inventore, Golosone, Puffetta, Stonato, Pigrone, Quattrocchi, Forzuto, Brontolone, Vanitoso, Grande Puffo, Burlone, Sognatore, Personaggi presenti nell'episodio: Pigrone, Quattrocchi, Brontolone, Burlone, Puffetta, Golosone, Forzuto, Buegrasso, Inventore, Grande Puffo, Personaggi presenti nell'episodio: Gargamella, Birba, Puffetta, Grande Puffo, Forzuto, Quattrocchi, Tontolone, Vanitoso, Inventore, Burlone, Brontolone, Golosone, Stonato, Poeta, Pigrone, Personaggi presenti nell'episodio: Agata, l'avvoltoio, Vanitoso, Grande Puffo, Golosone, Brontolone, Quattrocchi, Forzuto, Puffetta, Tontolone, Burlone, Personaggi presenti nell'episodio: Grande Puffo, Pigrone, Quattrocchi, Golosone, Personaggi presenti nell'episodio: Puffetta, Forzuto, Poeta, Quattrocchi, Brontolone, Vanitoso, Grande Puffo, Golosone, Tontolone, Burlone, Stonato, Inventore, Pigrone, Pittore, Personaggi presenti nell'episodio: Grande Puffo, Pigrone, Vanitoso, Forzuto, Golosone, Puffetta, Quattrocchi, Inventore, Brontolone, Tontolone, Burlone, Personaggi presenti nell'episodio: Pigrone, Tontolone, Grande Puffo, Forzuto, Vanitoso, Brontolone, Puffetta, Inventore, Quattrocchi, Golosone, Poeta, Burlone, Stonato, Personaggi presenti nell'episodio: Puffetta, Tontolone, Golosone, Quattrocchi, Forzuto, Grande Puffo, Poeta, Brontolone, Burlone, Gargamella, Birba, Personaggi presenti nell'episodio: Contadino, Vanitoso, Pigrone, Golosone, Quattrocchi, Grande Puffo, Forzuto, Puffetta, Burlone, Gargamella, Birba, Inventore, Personaggi presenti nell'episodio: Inventore, Brontolone, Forzuto, Puffetta, Tontolone, Quattrocchi, Golosone, Grande Puffo, Poeta, Vanitoso, Contadino, Pigrone, Burlone, Personaggi presenti nell'episodio: Pittore, Poeta, Forzuto, Tontolone, Inventore, Grande Puffo, Quattrocchi, Vanitoso, Pigrone, Golosone, Brontolone, Puffetta, Gargamella, Birba, Personaggi presenti nell'episodio: Grande Puffo, Brontolone, Tontolone, Quattrocchi, Golosone, Forzuto, Puffetta, Stonato, Burlone, Personaggi presenti nell'episodio: Quattrocchi, Tontolone, Puffetta, Golosone, Grande Puffo, Inventore, Forzuto, Gargamella, Birba, Vanitoso, Stonato, Brontolone, Personaggi presenti nell'episodio: Golosone, Inventore, Puffetta, Grande Puffo, Quattrocchi, Brontolone, Vanitoso, Forzuto, Contadino, Stonato, Burlone, Personaggi presenti nell'episodio: Forzuto, Golosone, Brontolone, Tontolone, Gargamella, Birba, Quattrocchi, Grande Puffo, Vanitoso, Puffetta, Burlone, Inventore, Stonato, Pigrone, Personaggi presenti nell'episodio: Quattrocchi, Golosone, Puffetta, Forzuto, Grande Puffo, Vanitoso, Tontolone, Gargamella, Birba, Inventore, Brontolone, Personaggi presenti nell'episodio: Golosone, Pigrone, Contadino, Inventore, Burlone, Tontolone, Puffetta, Grande Puffo, Quattrocchi, Brontolone, Puffo Meccanico, re Gerardo, signora Sourberry, Vanitoso, Forzuto, Stonato, Personaggi presenti nell'episodio: Gargamella, Birba, Quattrocchi, Golosone, Tontolone, Brontolone, Puffetta, Grande Puffo, la mamma di Gargamella, Puffo Diavolo, Stonato, Inventore, Sarto, Poeta, Contadino, Burlone, Forzuto, Vanitoso, Personaggi presenti nell'episodio: Pittore, Quattrocchi, Burlone, Grande Puffo, Brontolone, Puffetta, Sarto, Gargamella, Birba, Tontolone, Balthazar (Baldassarre), Golosone, Vanitoso, Madre Natura, Contadino, Stonato, Inventore, Forzuto. Grande Puffo, informato della vicinanza del gigante, decide di organizzare una festa in suo onore e gli dà il benvenuto, dicendogli di aspettare un po' per avere la zuppa prendendo tempo per poter preparare una pozione magica. In una delle prime scene Inventore appare con un cappello comune, senza visiera e matita, da metà episodio la voce italiana di Sognatore cambia, i Puffi che attraversano il fiume per andare a salvarlo sono diversi da quelli che entrano nel laboratorio di Gargamella. Alcuni la chiedono in moglie ed anche Grande Puffo aggiunge la sua candidatura, ma quando Puffetta annusa un fiore stregato piantato da Gargamella diventa nuovamente cattiva e sotto l'effetto dell'incantesimo chiede sia a Inventore che a Forzuto di sposarla seminando zizzania. L'acqua fa scollare il suo codino che viene trovato da Tontolone e portato al Grande Puffo. I soldati di Thorick però non si fanno incantare e notano le impronte di Gerardo e dei Puffi che si dirigono verso il castello, lanciandosi al loro inseguimento. Tontolone non ha il cuore di abbandonarlo e lo nasconde sotto il suo cappello, ma quando gli dà da mangiare l'esserino si sdoppia e lo stesso accade alla sua copia e così all'infinito. Grande Puffo nel frattempo trova in un libro la formula per far cessare l'incantesimo delle scarpette, che trasferisce ai piedi del folletto. Nel frattempo i Puffi decorano le uova per la Pasqua, ma quello trovato da Quattrocchi e Tontolone si schiude e ne viene fuori un piccolo papero che vede subito Puffetta e la scambia per sua madre. Un soffione stregato viene portato dal vento nel villaggio e dai suoi semi cresce una pianta davanti alla finestra di Golosone. Stonato viene ancora chiamato Musicista o Musicista Stonato (da parte di Grande Puffo). Trama: Poeta e Pittore, sentendosi geni incompresi, decidono di allontanarsi in barca per poter cerare indisturbati le loro opere. Dopo che Pigrone entra nel laboratorio di Grande Puffo, fuori dalla porta appare un cartello con la scritta "Papa Smurf Lab". Non resta che andare in cima alla Montagna Ghiacciata a prenderne dell'altro senza cogliere la pianta che solo così potrà rifiorire ogni anno. Tramite uno specchio magico, Puffetta comunica con Gargamella che le ricorda qual è la sua missione. Curiosità: Puntata speciale andata in onda negli Stati Uniti in occasione della Pasqua, dopo la conclusione della prima stagione avvenuta nel mese di dicembre 1981. Incontrato Vanitoso in un campo di salsapariglia il falso Puffo lo segue fino al villaggio dove subito rischia di essere scoperto quando Grande Puffo si accorge che grugnisce. I Puffi scoprono che si tratta invece di un topolino e ritrovano il tesoro perso dall'uomo che per ringraziarli dona loro le provviste sufficienti per poter tornare al villaggio e passarvi l'inverno. Agata tornerà nell'episodio "Il falso Puffo", in cui ricorderà che il suo medaglione è stato distrutto. Le scene con l'aquilone e la scopa volante sono invece tratte dal fumetto del 1963 "Il Puffo volante" con cui viene identificato il protagonista. I suoi amici piangono la sua scomparsa, ma un'enorme creatura pelosa la salva da morte certa. Grande Puffo ha pietà di lei e con le sue arti magiche la fa diventare una vera Puffa, cambiandola anche nell'aspetto. Tutti i Puffi le regalano qualcosa e Inventore crea per lei degli occhiali magici che rendono più bello tutto ciò che si guarda, con la speranza che possa innamorarsi di lui, ma Puffetta non fa in tempo a provarli che viene trascinata dal vento nella rete di Gargamella che ha scatenato una tempesta con la magia. Questa è la seconda volta nel cartone animato in cui si vede un Puffo senza cappello (Golosone): la prima volta si trattava di Puffetta nel suo episodio introduttivo della prima stagione. Il resto della storia è invece tratta dal fumetto del 1968 intitolato "I Puffi e l'uccello mostro" o "I Puffi e il beccapuffi" (Cracoucass in francese, Howlibird per gli statunitensi). Ai Puffi non resta altro che bloccarlo e disattivarlo. Pochi risultano gli errori grafici rispetto alle altre puntate: il falso codino diventa bianco per pochi fotogrammi nella scena del ponte, Forzuto non ha i tatuaggi quando si trova nel fiume e Golosone ha un cappello comune in una delle scene finali di gruppo. Nell'adattamento italiano Sciattoso sembra non riconoscere la sua mosca Vola Vola che chiama addirittura puffzanzara (a differenza dell'originale in cui la saluta correttamente dicendole"Hi Fly"). “Canzone dei Puffi” è la sigla cantata da Cristina D'Avena, un grandissimo successo del 1982 che frutterà alla cantante il suo primo Disco d'Oro per le oltre 50.000 copie vendute. Inoltre nella storia si scontrerà con Gargamella e non incontrerà il principe che non appare mai nei fumetti. Scampato il pericolo i Paffi si trovano nella condizione di far desistere Astro dal suo proposito di stabilirsi lì permanentemente e a tal scopo lo sottopongono a prove di iniziazione giudicate impossibili ma prontamente superate grazie ad un'improvvisa e sfacciata fortuna. La serie televisiva esordì nel Nord America il 12 settembre 1981 e venne trasmessa fino al 19 dicembre 1990 per 421 episodi divisi in nove stagioni. Nella prima scena Grande Puffo ha i pantaloni bianchi, in una sequenza Birba ha il taglio sull'orecchio sbagliato e Inventore non ha le bretelle quando assume nuovamente il suo aspetto. Quando Puffetta capisce che questi cambiamenti sono iniziati da quando ha portato con sé il medaglione, decide di disfarsene e lo getta in un burrone, proprio addosso a Gargamella. Le immagini dell'episodio sono state pubblicate sull'album di figurine Panini in cui Quattrocchi viene chiamato Puffo Saccente come nelle prime edizioni dei fumetti. Allo stato attuale delle cose mancano le fonti per poter risalire con esattezza alle date della prima messa in onda degli episodi della prima stagione dei Puffi in Italia, ciò che si può comunque constatare è che la messa in onda originale degli episodi non rispetta l'ordine logico della storia a causa della trasmissione in syndication della serie (legata alla vendita dei diritti sulle puntate). Curiosità: Questo episodio è uno dei tre adattamenti animati della storia a fumetti originale intitolata "I Puffi neri", pubblicata per la prima volta nel 1959 sotto forma di mini-albo, e poi ridisegnata e ripubblicata in versione lunga nel 1963. Quando Forzuto arriva al villaggio col sacco, Gargamella e Birba all'improvviso appaiono liberi nel fotogramma successivo. Puffo Pigrone sogna di trovarsi in un paradiso puffato in cui si può riposare senza dover svolgere tutti i laviro che Grande Puffo gli affida. Resosi conto di non avere la giusta statura per l'impresa, per sua fortuna incontra un uomo che gli dice di essere Sir Lancillotto e lo incarica di proteggere il villaggio. Trama: Gargamella crea una pozione magica con cui si trasforma in un Puffo appena nato e poco dopo Puffetta lo trova nella foresta. Arrivato a casa del mago gli dice di volerlo fare suo prigioniero e Gargamella decide di sfruttare la situazione facendosi portare in un sacco al villaggio. Solo Bue Grasso e la mamma di Gargamella appaiono anche nei fumetti originali di Peyo, anche se quest'ultima ha tutt'altro aspetto. Thorick e Imperia si mettono sulle sue tracce, ma Puffo Meccanico riesce a seminarli indicando a Gerardo la strada per il villaggio dei Puffi. I doppiatori sono differenti da quelli delle puntate successive: è l'unica volta in cui Grande Puffo viene doppiato da Elio Pandolfi e Tontolone non è doppiato da Fabrizio Mazzotta. Al suo interno viene acciuffato da Gargamella e Birba. Tutti gli episodi successivi sono andati in onda, a partire dal 1982 su Canale 5, e poi dal 1983 su Italia 1. Nelle tavole originali né Vanitoso né il suo riflesso indossano il fiore sul cappello, inoltre non appare Puffetta che non era ancora stata creata. L'episodio segna la terza apparizione di Buegrasso nella serie. I Puffi – Prima Stagione – Episodi 1-2 – Puffo apprendista – La Puffetta Collocare i puffi nella realtà moderna è stato esilarante. Puffetta fugge via e chiede aiuto ai suoi amici confessando la verità, ma il folletto la raggiunge e poco dopo scompare con lei. Il libro è di proprietà del Puffo Stregone, mai conosciuto prima, che abita in cima alla montagna delle nebbie. Nel frattempo Gargamella scopre un incantesimo con cui può trasformare tutti i metalli in oro, ma tra gli ingredienti ci sono una decina di Puffi da bollire. La storia del rapimento da parte di un umano ritornerà nell'episodio della seconda stagione "Il buono, il cattivo, il Puffo". Per strada ne perde qualcuno che finisce sotto gli occhi di Gargamella. Hefty (Forzuto) la trova nella foresta e la porta al villaggio dove Grande Puffo le offre ospitalità. Quando Puffetta dice al Grande Puffo che deciderà chi sposare, la porta del laboratorio si apre sul lato opposto rispetto a prima ed ha sia il batacchio che la maniglia, quando Golosone è in fila insieme agli altri con i regali in mano parla con la voce di Tontolone, mentre Inventore fa la serenata i suoi pantaloni sono blu come la sua pelle e in seguito non ha le bretelle o non ha la visiera ed ha una matita enorme sull'orecchio, a volte con la gommina e a volte senza, Forzuto non ha i tatuaggi quando parla con Quattrocchi, la porta del laboratorio di Grande Puffo cambia nuovamente e non ha il batacchio all'interno, il tetto del laboratorio appare giallo e non più rosso, la porta di Gargamella ha due batacchi pur essendo a un solo battente, poi i batacchi non si vedono più, dall'esterno la porta è a forma di arco, mentre dall'interno la porta appare rettangolare e con le maniglie di legno, quando Gargamella ha le sembianze di Grande Puffo e viene catturato da Birba i suoi pantaloni sono bianchi, Golosone emerge dalla mischia senza fazzoletto, alla fine un Puffo comune chiede a Puffetta di sposarlo con la voce di Tontolone, Grande Puffo la chiama Puffina per la prima volta (nell'episodio "Non è puffo tutto ciò che luccica" era già stata chiamata così da Golosone). Appena Astro si addormenta i Puffi smontano la navicella e ne trasportano i pezzi e il passeggero all'interno di un vulcano inattivo, nel frattempo Gargamella ne segue le tracce grazie alla sua sfera incantata. Trama: Sembra che la sfortuna si sia abbattuta sul villaggio dei Puffi e il primo a farne le spese è Vanitoso, che rompe due specchi. Curiosità: Anche quest'episodio contiene numerosi errori e incongruenze dovuti sia ai disegni che al doppiaggio italiano: la panca su cui siedono Puffetta e Stonato durante la riunione segreta è priva di quest'ultimo quando lei parla, Vanitoso ha la voce di Golosone quando Puffetta si esibisce per la prima volta, il vestito di Puffetta non ha decorazioni quando è davanti allo specchio, la porta di casa sua dall'esterno appare piena, ma dall'interno ha uno spioncino intagliato a forma di cuore, Forzuto non ha i tatuaggi quando Puffetta confessa la verità e la chiama Puffina (era già successo in altri due episodi), poco dopo Tontolone e Inventore appaiono velocemente due volte di seguito tra i Puffi che inseguono il folletto, dopo varie scene in cui il fiore di Vanitoso cambia posizione, in un'occasione si vede su entrambi i lati del cappello, non si capisce come il Grande Puffo arrivi al castello del folletto seguendo le sue tracce quando non può aver lasciato impronte visto che è scomparso nel nulla, Forzuto raggiunge la finestra del castello senza tatuaggi, Grande Puffo e tre Puffi identici vengono tirati con la corda dentro il castello, ma subito dopo accanto a lui e ad un Puffo non identificato appaiono Quattrocchi, Forzuto e Puffetta, dalla finestra escono in volo sei Puffi (e non tre più Grande Puffo) e nella valle ne atterrano addirittura dodici, sul vulcano le voci di Golosone e Vanitoso sono scambiate, quando Golosone vola via dalle sabbie mobili non ha il fazzoletto, quando Burlone viene afferrato dall'avvoltoio parla con due voci diverse, quando il gruppo del fuoco incontra il gruppo della piuma anche Tontolone parla con una voce diversa, subito dopo Brontolone ha il codino bianco, lo stesso accade alla fronte di Forzuto mentre il Grande Puffo legge la formula nel castello del folletto. Trama: Gargamella crea un filtro magico che rende visibili le impronte e spera finalmente di catturare i Puffi. Per ringraziarlo, leggendo una lista delle sue cose preferite su uno dei suoi libri, alcuni di loro entrano in una caverna per cercare dei funghi, ma al suo interno scoprono un laghetto la cui acqua fa ringiovanire chi la beve. Tous les titres de Michele Bravi. Poco dopo nel profondo di una caverna l'orco rivela al suo popolo che i loro problemi stanno per finire, infatti non sopportando la luce del sole, sono stati da sempre costretti a forgiare da soli degli scudi protettivi, ma i lavori potranno finalmente essere conclusi grazie all'aiuto di piccoli schiavi che presto sarebbero arrivati da loro. Nella foresta Gargamella si presenta a casa di Madre Natura, l'anziana signora che controlla la flora, la fauna e le stagioni, e le offre un mazzo di rose stregato con cui la fa addormentare prima che possa far arrivare la primavera. Andati nella foresta per scoprire la verità, altri Puffi vengono catturati da Gargamella, ma Puffetta e Tontolone si nascondono e poco dopo vanno a cercare Grande Puffo che distrae il mago con delle false monete d'oro create con i capelli di Puffetta e libera i Puffi. Con una complicata formula magica riesce a creare da un blocco d'argilla una Puffetta, in verità piuttosto bruttina e dai capelli corti e neri. All'uscita della caverna Gargamella li cattura ma il potere della pietra magica lo congela all'istante e il sole non fa in tempo a scaldarlo che viene oscurato da una nuvola e dall'arrivo della pioggia che fa terminare la siccità. Puffetta invita tutti nella foresta, ma si attarda per scegliere il vestito da mettere. Quando il mago scopre che in realtà si tratta proprio di Grande Puffo, accetta di andare dall'orco pur di ringiovanire e prova a trasformarlo con le sue pozioni in un animaletto indifeso, ma i suoi trucchi non hanno successo. 1X16 I Puffi - Puffi da baraccone. Una menzione speciale merita la formula della creazione di Puffetta che nell'episodio animato appare molto più edulcorata rispetto all'originale: "un blocchetto di argilla blu, un pizzico di zucchero e spezie, ma non troppo, un goccettino di lacrima di coccodrillo, un mazzetto di bugie, le chiacchiere di una comare e dura pietra per il suo cuoricino". Al Puffo non resta che difendersi da solo e trascinando il drago nel greto del fiume, chiede a Grande Puffo di aprire la chiusa della diga cosicché l'acqua possa travolgerlo. Nel corso degli anni, varie pubblicazioni hanno riportato sempre una traduzione diversa del suo nome (Ingordone, Mangiatutto). Curiosità: I personaggi del principe Gerardo e di Puffo Meccanico, che qui fanno la loro prima apparizione, sono stati appositamente creati per la serie animata. Decide quindi di vendicarsi dei suoi piccoli nemici blu chiedendo aiuto al suo padrino Balthazar, un potente mago che vive in un castello circondato da un fossato in cui si trova un enorme drago. 22:43. È la prima volta che non sono presenti Gargamella e Birba. In questo e in altri episodi viene chiamato gigante, ma in seguito verrà identificato come orco (a differenza dei fumetti). Anche Grande Puffo cerca cosa dire tra i suoi libri, ma Gargamella arriva prima di lui e diventa padrone della lampada. In Italia, la messa in onda degli episodi ha avuto cadenza giornaliera, con le prime messe in onda da 22 minuti (puntate da due episodi da 11' o da un episodio più lungo).

Calendario Il Gigante 2020, Sestri Levante Ristoranti, Cdc Listino Prezzi 2019, Frasi Sulla Sfortuna, Shallow Guitar Lesson, Bollettone Da Alpe Del Vicerè, Tu Semplicità Karaoke, Tatuaggio Alberi Gamba, Alta Scuola Politecnica Application, Canazei Val Di Fassa,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *