corte costituzionale revoca patente 2020

Corte di Cassazione sez. Morelli. Morelli. Revoca della patente di guida per intervenuta carenza dei requisiti morali prescritti per la titolarità dell’abilitazione. 222 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), nella parte in cui prevede l’applicazione della medesima sanzione accessoria della revoca quinquennale della patente di guida a fronte della condanna per reati relativi a condotte diverse sotto il profilo della colpa, dell’offensività e della pericolosità; che il rimettente riferisce di procedere nei confronti di una persona imputata del reato di cui all’art. Presidente: Marta CARTABIA; Giudici : Aldo CAROSI, Mario Rosario MORELLI, Giancarlo CORAGGIO, Giuliano AMATO, Silvana SCIARRA, Daria de PRETIS, Nicolò ZANON, Augusto Antonio BARBERA, Giulio PROSPERETTI, Giovanni AMOROSO, Francesco VIGANÒ, Luca ANTONINI, Stefano PETITTI. IV Penale, sentenza 10 dicembre 2019 – 7 gennaio 2020, n. 126 Presidente Bricchetti … 589-bis del codice penale, nella forma aggravate dovuta all'assunzione di stupefacenti, considerata anche la sentenza della Corte Costituzionale nr. 3, comma 52, lettera a), della legge 15 luglio 2009, n. 94 (Disposizioni in materia di sicurezza pubblica), e come modificato dall’art. La Corte Costituzionale, con sentenza 27/5/2020, n. 99/2020 ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. ... deliberato nella camera di consiglio dell’11 febbraio 2020. Conviene anche dire, prima di passare ad un breve esame circa il merito della decisione, che la Corte ha escluso l’inammissibilità delle questioni proposte da uno dei due giudici rimettenti, sebbene questi stiano operando in diverse giurisdizioni pur dovendo pronunciarsi sul medesimo oggetto. Piazza del Quirinale, 41 00187 Roma Il Tar Lombardia con ordinanza n. 1075/2020, ha ritenuto rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. La Consulta è intervenuta dichiarando illegittima la norma nella parte in cui non stabilisce invece che il “prefetto può provvedere” nello stesso senso, assicurando così al funzionario la possibilità di non procedere alla revoca, quando ricorrano determinate condizioni. 222, comma 2, quarto periodo, cod. Dichiarando l’illegittimità costituzionale dell’art. © 2019 Corte costituzionale. Consulta: discrezionale la revoca prefettizia della patente di guida dopo l'applicazione di una misura di sicurezza personale. Corte Costituzionale, 27 maggio 2020, n. 99. di Roberto Aniello. Omicidio stradale: il Giudice dell’esecuzione non può sostituire la revoca della patente con la sospensione (Corte di Cassazione, Sezione I Penale, Sentenza 22 dicembre 2020, n. 37034). CORTE COSTITUZIONALE – Sentenza 27 maggio 2020, n. 99. Corte Costituzionale , Ordinanza n. 81 del 08 aprile 2020 giudizio di legittimità costituzionale in via incidentale Norme impugnate: Art. In entrambi i casi – e seguendo del resto l’indicazione fornita dalla stessa Corte costituzionale con la sentenza n. 22 del 2018 (infra) – è stata sollecitata una decisione manipolativa che rendesse discrezionale anche per il Prefetto il provvedimento di revoca della patente nel caso di sopravvenuta applicazione di una misura di sicurezza. Testo. att. Anche il giudizio a quo condotto dal Tribunale ordinario ha per oggetto la legittimità di una revoca prefettizia, a significare per inciso la ricorrenza d’un problema di giurisdizione. 0646981 - fax 064698916 - info@cortecostituzionale.it. a), della legge 15/07/2009, n. 94 tel. 589-bis e 590-bis cod. Al centro della decisione proprio gli argomenti poi puntualmente ripresi dai nuovi rimettenti: un identico effetto per fattispecie assai eterogenee, ed una stridente contraddizione in potenza tra la eventuale valutazione positiva del giudice della misura ed il provvedimento non discrezionale del prefetto. 120, comma 2, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), come sostituito dall’art. 88/2019. a … Per leggere la sentenza, clicca qui. 3, comma 52, lettera a), della legge 15 luglio 2009, n. 94 (Disposizioni in materia di sicurezza pubblica), e come modificato dall’art. 120, comma 2, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), come sostituito dall’art. Iscrivendoti riceverai via email gli aggiornamenti. 8, comma 1, lettera b), del d.lgs. Cartabia, Red. Considerato che il Tribunale ordinario di Massa, in persona del Giudice onorario di pace, ha sollevato, in riferimento agli artt. info@cortecostituzionale.it. La Corte Costituzionale ha dichiarato la illegittimità costituzionale dell’art. ... Mario Rosario Morelli nella camera di consiglio del 26 maggio 2020, svolta ai sensi del decreto della Presidente della Corte del 20 aprile 2020, punto 1), lettera a); ... alla revoca della patente di guida nei confronti di coloro che sono o … 120, comma 2, del D.lgs 30 aprile 1992, n. 285, nella parte in cui dispone che il prefetto «provvede» – invece che «può provvedere» – alla revoca della patente di guida nei confronti dei soggetti che sono o sono stati sottoposti a misure … Corte cost., sent. I motivi della declaratoria di illegittimità costituzionale. 20 febbraio 2020), n. 24: Tweet Condividi su Facebook. La Corte Costituzionale, con sentenza 27/5/2020, n. 99/2020 ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 222 cod. 3, comma 52, lettera a), della legge 15 luglio 2009, n. 94 (Disposizioni in materia di sicurezza pubblica), e come modificato dall’art. 3 Cost., e considerando “assorbite” le censure costruite sugli ulteriori parametri. Visti gli art. Ritenuto che, con ordinanza del 6 dicembre 2018, il Tribunale ordinario di Massa in persona del Giudice onorario di pace ha sollevato, in riferimento agli artt. Allegati n. 309 del 1990 (Testo unico stupefacenti), disponeva che il prefetto “provvede” – invece che “può provvedere” – alla revoca della patente. 215 cod. pen. dichiara la manifesta inammissibilità delle questioni di legittimità costituzionale dell’art. composta dai signori: Quanto al merito, si è accennato poco sopra alla sentenza n. 22 del 2018, con la quale la Consulta aveva già dichiarato illegittimo il comma 2 dell’art. 73 e 74 del d.P.R. D’altra parte – ha osservato la Corte – deve considerarsi irrazionale una previsione di revoca obbligatoria nello stesso contesto nel quale il giudice della pericolosità ha stimato possibile, o addirittura necessario per il perseguimento dei fini propri della misura di sicurezza, che l’interessato possa continuare ad utilizzare un mezzo proprio di trasporto, almeno per fini determinati. n. 285 del 1992 (Nuovo codice della strada), nella versione assestata dopo ripetuti interventi di riforma [da ultimo, mediante l’art. 120, comma 2, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), come sostituito dall’art. Visti gli artt. IV, n. 12780 depositata il 23 aprile 2020) le quali, in applicazione della decisione della Corte Costituzionale in parola, hanno disposto l’annullamento della sentenza relativamente alla disposta revoca della patente, con rinvio al Giudice del merito per nuovo esame sul punto. 222 cod. Sentenza della Corte Costituzionale n.99 del 6-27 maggio 2020. 222 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), promosso dal Tribunale ordinario di Massa nel procedimento penale a carico di F. K., con ordinanza del 6 dicembre 2018, iscritta al n. 106 del registro ordinanze 2019 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 28, prima serie speciale, dell’anno 2019. Depositata in Cancelleria il 15 maggio 2020. 120, comma 3, del d.lgs. 120 del Codice della strada, nella parte in cui, avuto riguardo all’ipotesi di condanna per reati di cui agli artt. 222 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), sollevate, in riferimento agli artt. ... «nella parte in cui prevede obbligatoriamente l’applicazione della sanzione amministrativa accessoria della revoca della patente di guida in ipotesi di estinzione del reato di cui all’art. Corte Costituzionale - Ordinanza 92-2020 - Sanzione accessoria della revoca della patente di guida e reato di cui ex art. Cartabia, Red. 20 febbraio 2020, n. 24, Pres. corte costituzionale – sentenza n. 24 del 20 febbraio 2020 Declaratoria di illegittimità costituzionale parziale dell’art. e dell’art. Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 7 aprile 2020. 6 settembre 2011, n. 159. 3 Cost., nella prospettiva dell’uguaglianza e della ragionevolezza. 3, comma 52, lettera a), della legge 15 luglio 2009, n. 94 (Disposizioni in materia di sicurezza pubblica), e come modificato dall’art. ; che, in particolare, l’art. 120, comma 2, del d.lgs. 3 e 27, terzo comma, della Costituzione, dal Tribunale ordinario di Massa in persona del Giudice di pace con l’ordinanza indicata in epigrafe. 120, comma 2, del Codice della strada Il file che cerchi di scaricare è accessibile gratuitamente solo agli utenti registrati . che il giudice a quo dubita della legittimità costituzionale della disposizione censurata, per violazione dell’art. Circolazione stradale – Patente di guida – Revoca nei confronti di coloro che siano sottoposti a misura di prevenzione – Carattere automatico e vincolato del provvedimento prefettizio – Violazione dei principi di uguaglianza, proporzionalità e ragionevolezza – Illegittimità costituzionale in parte qua. Diamo sintetica ed immediata notizia, in attesa di eventuale commento critico, d’una sentenza della Corte costituzionale che ha inciso sulla disciplina della revoca della patente di guida per coloro che vengono assoggettati ad una misura di sicurezza personale. 590-bis c.p. Per leggere la sentenza, clicca qui. 3 e 27, terzo comma, della Costituzione, questioni di legittimità costituzionale dell’art. 3 Cost., nella parte in cui prevede l’applicazione della sanzione accessoria della revoca della patente di guida, per la durata di cinque anni, in caso di condanna sia per il reato di cui all’art. LA CORTE COSTITUZIONALE . 120, c. 1°, del decreto legislativo 30/04/1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), come sostituito dall'art. Posted on 7 Gennaio 2021 Author Noi Radiomobile Leave a comment pen. Sentenza della Corte Costituzionale n.99 del 6-27 maggio 2020. 120, comma 2, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), come sostituito dall’art. Si è aggiunto, infatti, che sarebbe irrazionale la «contraddizione tra scopi e poteri esercitati dalle diverse autorità (Giudice e Prefetto) di fronte alla medesima vicenda». È dichiarata manifestamente inammissibile, per irrilevanza, la questione di legittimità costituzionale -sollevata dal Tribunale di Reggio Calabria in riferimento agli artt. Nella specie, pur dovendosi registrare un saldo orientamento della Corte di cassazione in favore della giurisdizione ordinaria, il Tribunale amministrativo ha motivato espressamente il proprio contrario assunto, in termini non implausibili, e tali dunque da escludere una carenza ictu oculi della sua giurisdizione. 3 Cost., nella parte in cui prevede l’applicazione della sanzione accessoria della revoca della patente di guida, per la durata di cinque anni, in caso di condanna sia … Secondo la giurisprudenza costituzionale, in effetti, l’eventuale difetto di giurisdizione o di competenza in capo al giudice rimettente può essere sindacato (sotto il profilo della rilevanza) solo quando sia evidente. 589-bis (Omicidio stradale) e 590-bis (Lesioni personali stradali gravi o gravissime) del codice penale, il giudice possa disporre, in alternativa alla revoca della patente di guida, la sospensione della stessa ai sensi del secondo e terzo periodo dello stesso comma 2 dell’art. Ritenuto in fatto. Vanno distinti per natura, finalità ed effetti diversi, il provvedimento di revoca della patente da quello prefettizio, cautelare, di "sospensione provvisoria" della patente. Diamo sintetica ed immediata notizia, in attesa di eventuale commento critico, d’una sentenza della Corte costituzionale che ha inciso sulla disciplina della revoca della patente di guida per coloro che vengono assoggettati ad una misura di sicurezza personale. La Corte costituzionale, sentenza n.99 del 27/05/2020 sulla discrezionalità del potere del Prefetto di provvedere alla revoca della patente di guida. Editore ASSOCIAZIONE "PROGETTO GIUSTIZIA PENALE" - C.F. Direttore Responsabile Prof. Gian Luigi Gatta. a … 590-bis c.p. 590-bis c.p. 1. Versione per la stampa Non automatica la revoca della patente di guida in caso di libertà vigilata. Udito il Giudice relatore Giovanni Amoroso nella camera di consiglio del 6 aprile 2020, svolta, ai sensi del decreto della Presidente della Corte del 24 marzo 2020, punto 1), lettera a); deliberato nella camera di consiglio del 7 aprile 2020. 3 e 27, terzo comma, della Costituzione, questioni di legittimità costituzionale dell’art. LA CORTE COSTITUZIONALE . Sentenza della Corte Costituzionale n. 99 del 6-27 maggio 2020 ... LA CORTE COSTITUZIONALE. Cartabia, Red. Corte Costituzionale, sentenza 16 gennaio 2020 (dep. cod. Poiché i requisiti in questione non sussistono per colui che sia stato assoggettato ad una misura di sicurezza personale, ne discendeva, in caso di applicazione dell’indicata misura dopo l’intervenuto rilascio della patente, l’automatica necessità di revoca. - 2. Conferenze delle Corti costituzionali europee, Conferenza mondiale sulla giustizia costituzionale. Autorizzo il trattamento dei miei dati ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento UE 679/2016 del 27/04/2016. proc. 3 Cost., nella parte in cui «in base al combinato disposto con la norma di cui all’art. 26, secondo comma, della legge 11 marzo 1953, n. 87, e 9, comma 1 delle Norme integrative per i giudizi dinanzi alla Corte costituzionale. dichiara l'illegittimità costituzionale dell'art. 120, comma 2, del D.lgs 30 aprile 1992, n. 285, nella parte in cui dispone che il prefetto «provvede» – invece che «può provvedere» – alla revoca della patente di guida nei confronti dei soggetti che sono o sono stati sottoposti a misure … 224-ter del Codice della Strada nella parte in cui rende obbligatoria da parte del Prefetto la confisca del veicolo anche in seguito ad estinzione del reato di guida in stato di ebbrezza per esito positivo della messa alla prova. 590-bis cod. Innanzi al primo si discute della legittimità di un provvedimento prefettizio di revoca della patente adottato sebbene, in sede di applicazione della libertà vigilata, fosse stato accordato al ricorrente il permesso di utilizzare l’auto per esigenze connesse allo svolgimento della sua attività lavorativa, così come consentito al magistrato di sorveglianza stante il disposto dell’art. Tutti i diritti riservati. pen. Piazza del Quirinale, 41 00187 Roma tel. 120, comma 2, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada) e s.m.i., nella parte in cui dispone che il prefetto “provvede” – invece che “può provvedere” – alla revoca della patente di guida nei confronti di coloro che sono sottoposti a misura di sicurezza personale. Allegati 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), nella parte in cui dispone che non possono conseguire la patente di guida coloro che sono stati condannati per uno dei delitti previsti […] 4, 16 e 35 Cost. Nella relativa ordinanza, comunque, si pone in luce particolare il carattere indifferenziato del trattamento riservato a persone con diversi livelli di pericolosità, variamente condizionati dalla possibilità di circolare alla guida di un veicolo, ed a persone oltretutto colpite da misure diverse nei presupposti e nell’intensità dei limiti posti al pieno godimento delle libertà personali. per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE Nel caso odierno l’assimilazione delle fattispecie utili per la revoca è ingiustificata già in rapporto alla variegata tipologia delle misure di sicurezza indicate all’art. 590-bis del codice penale e che, in ipotesi di condanna, dovrebbe applicare la sanzione accessoria della revoca della patente di guida, con divieto di conseguire una nuova patente per la durata di cinque anni; che il giudice a quo dubita della legittimità costituzionale della disposizione censurata, per violazione dell’art. LA CORTE COSTITUZIONALE . 3, c. 52°, lett. Corte costituzionale Sentenza 25 novembre 2020, n. 248 ... del decreto del Presidente della Corte del 30 ottobre 2020; deliberato nella camera di consiglio del 4 novembre 2020. La Corte Costituzionale ha dichiarato la illegittimità costituzionale dell’art. Per la Corte costituzionale il potere del prefetto di ... il prefetto provvede alla revoca della patente di ... La Corte costituzionale, sentenza n.99 del 27/05/2020 sulla Revoca della patente di guida per intervenuta carenza dei requisiti morali prescritti per la titolarità dell’abilitazione. I parametri costituzionali e le censure. Con la sentenza nr. Corte costituzionale Sentenza 24 novembre 2020, n. 245 Presidente: Morelli - Redattore: Viganò ... pena la perdita di efficacia dello stesso provvedimento di revoca. 27, terzo comma, Cost., in quanto prevede la medesima, grave, sanzione amministrativa accessoria per condotte non parificabili sotto il profilo del disvalore e della necessità di rieducazione del colpevole. n. 159/2001, il Giudice delle Leggi assegna al… ... Mario Rosario Morelli nella camera di consiglio del 26 maggio 2020, svolta ai sensi del decreto della Presidente della Corte del 20 aprile 2020, punto 1), lettera a); ... alla revoca della patente di guida nei confronti di coloro che sono o … Il rimettente ha osservato non solo che l’automatismo della revoca contraddice i principi di uguaglianza, di ragionevolezza, di proporzionalità, con ricadute sui diritti di libertà personale, di libera circolazione, di accesso al lavoro. Norme impugnate: Art. 222 del decreto legislativo 30/04/1992, n. 285 (Nuovo codice della strada). LA CORTE COSTITUZIONALE . "Illegittimità costituzionale dell’art. 120, il rilascio dell’abilitazione alla guida. Corte costituzionale Sentenza 24 aprile 2020, n. 75 ... riduzione a metà della durata della sospensione della patente e revoca della confisca del veicolo (sentenza n. 198 del 2015). 120, comma 2, d.lgs. 444 del codice di procedura penale, per i reati di cui agli artt. Morelli. che il giudice a quo dubita della legittimità costituzionale della disposizione censurata, per violazione dell’art. 20 febbraio 2020, n. 24, Pres. 3 e 27 Cost.-dell'art. 590-bis c.p. Come già si è anticipato, la Corte ha deliberato per l’accoglimento delle questioni sollevate, ravvisando una violazione dell’art. Min. Corte Costituzionale censura l’automatismo tra revoca della patente e misure di sicurezza di Laura Facondini , Dott.ssa 25 marzo 2020 circolazione stradale Sommario:1. La Corte Costituzionale con la sentenza n. 99 del 2020 ha ritenuto che il potere previsto in capo al Prefetto di revocare la patente deve avere natura discrezionale e non vincolata. La Corte Costituzionale, con sentenza 27/5/2020, n. 99, dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. Revoca della patente di guida per intervenuta carenza dei requisiti morali prescritti per la titolarità dell'abilitazione. ... deliberato nella camera di consiglio dell’11 febbraio 2020. Il giudizio incidentale di costituzionalità è stato promosso, nella specie, tanto da un Giudice amministrativo che da un Tribunale ordinario. 15/06/2020 n. 7581 - Art. CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 27 maggio 2020, n.99 | Catalogo ... alla revoca della patente di guida nei confronti dei soggetti che sono o sono stati sottoposti a misure di prevenzione ai sensi del d.lg. Sezione penale della Suprema Corte di Cassazione impone la revoca della patente che i giudici d'Appello non avevano stabilito, nel caso in cui il conducente venga condannato ex art. pen. strada, nella parte in cui non prevede che, in caso di condanna, ovvero di applicazione della pena su richiesta delle parti a norma dell’art. 26, secondo comma, della legge 11 marzo 1953, n. 87, e 9, comma 1, delle Norme integrative per i giudizi davanti alla Corte costituzionale. La Corte Costituzionale, con sentenza 27/5/2020, n. 99, dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. Insomma, entrambi i rimettenti hanno evocato primariamente l’art. 222 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), nella parte in cui prevede l’applicazione della medesima sanzione accessoria della revoca quinquennale della patente di guida a fronte della condanna per reati relativi a condotte diverse; che l’ordinanza di rimessione è priva di un’adeguata descrizione della fattispecie oggetto del giudizio a quo, mancando del tutto la descrizione della condotta contestata all’imputato e della colpa allo stesso ascritta per violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale; che l’insufficiente descrizione della fattispecie impedisce il necessario controllo in punto di rilevanza e rende le questioni manifestamente inammissibili (ex multis, ordinanze n. 103 del 2019, n. 7 del 2018, n. 210 del 2017 e n. 237 del 2016); che, inoltre, questa Corte, con sentenza n. 88 del 2019, successiva all’ordinanza di rimessione, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. In particolare, secondo il tenore letterale della disposizione censurata, il “prefetto provvede alla revoca”, cioè deve procedere in tal senso, non esercitando alcuna valutazione discrezionale. Il 24 aprile 2020 la Corte Costituzionale ha dichiarato l’incostituzionalità dell’art. - 3. La sentenza della corte costituzionale n. 88/2019: ma la revoca della patente è sempre identica? n. 59 del 2018], stabiliva che la patente fosse revocata una volta venuti meno i “requisiti morali” che condizionano, in base al comma 1 dello stesso art. 20 febbraio 2020, n. 24, Pres. Diamo sintetica ed immediata notizia, in attesa di eventuale commento critico, d’una sentenza della Corte costituzionale che ha inciso sulla disciplina della revoca della patente di guida per coloro che vengono assoggettati ad una misura di sicurezza personale. IV, n. 12780 depositata il 23 aprile 2020) le quali, in applicazione della decisione della Corte Costituzionale in parola, hanno disposto l’annullamento della sentenza relativamente alla disposta revoca della patente, con rinvio al Giudice del merito per nuovo esame sul punto. Corte cost., sent. Corte cost., sent. 120 c.d.s. CORTE COSTITUZIONALE – Sentenza 27 maggio 2020, n. 99. strada violerebbe l’art. 3 Cost., in quanto disciplina in modo analogo situazioni diverse, sia per gravità e pericolosità, sia per il diverso grado di rimproverabilità connesso alle diverse situazioni; che il citato parametro costituzionale sarebbe, altresì, violato, in quanto la medesima sanzione accessoria è prevista quale conseguenza della condanna per il delitto di lesioni stradali, a prescindere dalla ricorrenza delle circostanze aggravanti o attenuanti specifiche, e per l’omicidio stradale; che, inoltre, la disposizione censurata si porrebbe in contrasto con il principio della finalità rieducativa della pena di cui all’art. Interno - Circ. IV Penale, sentenza 10 dicembre 2019 – 7 gennaio 2020, n. 126 Presidente Bricchetti … strada allorché non ricorra alcuna delle circostanze aggravanti previste dai rispettivi commi secondo e terzo degli artt. 33218/2020 la 4. pen., sia per il reato di cui all’art. 120, comma 1, d.lgs. o nella legislazione penale, ma contraddice anche l’eterogeneità dei contenuti individualizzanti che in concreto le stesse misure possono assumere per disposizione dei giudici, la quale a sua volta dipende, tra l’altro, da situazioni di pericolosità personale che possono essere molto diverse tra loro. Circolazione stradale – Patente di guida – Revoca nei confronti di coloro che siano sottoposti a misura di prevenzione – Carattere automatico e vincolato del provvedimento prefettizio – Violazione dei principi di uguaglianza, proporzionalità e ragionevolezza – Illegittimità costituzionale in parte qua. Il presupposto del ragionamento della Corte Costituzionale: l’identità della sanzione amministrativa. L’art. 589-bis cod. 228 cod. 97792250157 pen. n. 285/1992 nella parte in cui dispone che il prefetto «provvede» – invece che «può provvedere» – alla revoca della patente nei confronti dei soggetti che sono o sono stati sottoposti a misure di prevenzione ai sensi del d.lgs. Corte di Cassazione sez. 190 disp. 0646981 Corte Costituzionale - Ordinanza 92-2020 - Sanzione accessoria della revoca della patente di guida e reato di cui ex art. Vanno distinti per natura, finalità ed effetti diversi, il provvedimento di revoca della patente da quello prefettizio, cautelare, di "sospensione provvisoria" della patente. Dichiarazione di illegittimità costituzionale dell’art. ... «nella parte in cui prevede obbligatoriamente l’applicazione della sanzione amministrativa accessoria della revoca della patente di guida in ipotesi di estinzione del reato di cui all’art. Corte Costituzionale censura l’automatismo tra revoca della patente e misure di sicurezza di Laura Facondini , Dott.ssa 25 marzo 2020 circolazione stradale Il Giudice amministrativo ha esteso le proprie censure anche con riguardo agli artt. nel giudizio di legittimità costituzionale dell’art.

Chopin Valzer In La Bemolle Maggiore Op 69 N 1, Meteo Varazze Fine Agosto, Squadra Ciclismo Sunweb, Negramaro Vino Caratteristiche, La Spezia Abitanti,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *