Telefono e Fax

Tel: 06.98351150 Fax: 06.89281292


Prestatori di servizi relativi all'utilizzo di valute virtuali - In pubblica consultazione uno schema di decreto

Giovedì 15/02/2018, a cura di TuttoCamere.it


Con comunicato stampa n. 22 del 2 febbraio 2018, il Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del Tesoro ha reso noto l'avvio della consultazione pubblica sullo schema di decreto che definisce le modalità e la tempistica con cui i prestatori di servizi relativi all'utilizzo di valuta virtuale sono tenuti a comunicare al Ministero dell'Economia e delle Finanze la propria operatività sul territorio nazionale.

Il decreto, dà attuazione al disposto di cui al comma 8-ter, dell'art. 17-bis del D.Lgs. n. 141/2010 (recante "Attuazione della direttiva 2008/48/CE relativa ai contratti di credito ai consumatori, nonchè modifiche del titolo VI del testo unico bancario (decreto legislativo n. 385 del 1993) in merito alla disciplina dei soggetti operanti nel settore finanziario, degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi") e prevede per chiunque sia interessato a svolgere sul territorio italiano l'attività di prestatore di servizi relativi all'utilizzo di valuta virtuale, l'obbligo di comunicazione al Ministero dell'Economia e delle Finanze. La comunicazione costituisce condizione essenziale per l'esercizio legale dell'attività da parte dei suddetti prestatori.

Riprendendo la definizione introdotta dal D.Lgs. n. 90/2017, il provvedimento in consultazione chiarisce che la valuta virtuale, seppur utilizzata come mezzo di scambio per l'acquisto di beni e servizi "non è emessa da una banca centrale o da un'autorità pubblica, non è necessariamente collegata a una valuta avente corso legale".

A decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto e fino al 1° luglio 2018, chiunque è interessato a svolgere sul territorio della Repubblica italiana l'attività di prestatore di servizi relativi all'utilizzo di valuta virtuale è tenuto a darne comunicazione al Ministero dell'economia e delle Finanze.

Sono inclusi nell'obbligo di comunicazione anche "gli operatori commerciali che accettano le valute virtuali quale corrispettivo di qualsivoglia prestazione avente ad oggetto beni, servizi o altre utilità" (art. 2, comma 2).

I prestatori di servizi relativi all'utilizzo di valuta virtuale, già operativi nel territorio della Repubblica italiana alla data di entrata in vigore del presente decreto, dovranno effettuare tale comunicazione entro 60 giorni dalla predetta data.

Lo schema di decreto disciplina le modalità con cui i prestatori di servizi relativi all'utilizzo di valuta virtuale sono tenuti a comunicare al Ministero la loro operatività e contiene in allegato un apposito modulo per la comunicazione.

Come precisato all'articolo 2, le finalità del decreto sono quelle di "acquisire informazioni in ordine alla dimensione e all'operatività del mercato dei servizi relativi all'utilizzo di valuta virtuale, ai fini dell'efficiente popolamento della sezione speciale del Registro".

Ricordiamo che l'OAM è incaricato di tenere anche un altro nuovo registro: il registro degli operatori compro-oro, previsto dall'art. 3 del D.Lgs. n. 92/2017.

Le osservazioni devono essere inviate - entro il 16 febbraio 2018 - al seguente indirizzo e-mail: dt.direzione5.ufficio4@tesoro.it

Per saperne di più e per scaricare il documento oggetto di consultazione clicca qui.
Per scaricare il testo del D.Lgs. n. 90/2017 clicca qui.
Per scaricare il testo del D.Lgs. n. 92/2017 clicca qui.
Per scaricare il testo del D.Lgs. n. 141/2010 clicca qui.

Fonte: https://www.tuttocamere.it
Le ultime news
Oggi 02:44
Sul sito internet del Ministero della Giustizia è stato pubblicato il Provvedimento 12 dicembre 2018...
 
Ieri
Cassa Forense comunica che è disponibile, per gli iscritti, una nuova procedura telematica per la gestione...
 
Lunedì 17/12
Le reiterate violenze fisiche e morali, inflitte da un coniuge all'altro, costituiscono violazioni talmente...
 
Venerdì 14/12
Il Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ha presentato al Senato il progetto "Uffici di prossimità",...
 
Venerdì 14/12
Con la sentenza n. 55386 dell'11 dicembre 2018 la Corte di Cassazione, V Sezione Penale, si è espressa...
 
Giovedì 13/12
Dalla Newsletter del Garante Privacy n. 447 del 7 dicembre 2018. "I media non devono diffondere informazioni...
 
Mercoledì 12/12
Gli estremi del caso. Un lavoratore, inquadrato come "grafico multimediale", ricorre in giudizio contro...
 
Mercoledì 12/12
"Mai l'Avvocato può consigliare o consentire al proprio assistito una condotta sostanziale o processuale...
 
Martedì 11/12
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 283 del 5 dicembre 2018 è stato pubblicato il Decreto 5 novembre 2018 n...
 
Martedì 11/12
La Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, con la sentenza n. 54018 del 3 dicembre 2018 ha ribadito il...
 
Lunedì 10/12
Con Provvedimento datato 4 dicembre 2018 il Consiglio Nazionale Forense ha disposto la proroga, al 30...
 
Venerdì 07/12
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 281 del 3 dicembre 2018 è stata pubblicata la Legge 1 dicembre 2018, n....
 
altre notizie »
 

Studio Legale Avv. Fabrizio Consiglio

Via Golametto, 2 - 00195 Roma (RM)

Tel: 06.98351150 - Fax: 06.89281292

Email: studiolegaleconsiglio@gmail.com

P.IVA: 10391091005

Pagina Facebook Pagina Google Plus